Brexit: prepara in tempo il sistema SAP!

Nonostante il tema di attualità più pressante negli ultimi mesi sia l’emergenza Covid-19, il sistema delle imprese deve necessariamente prestare attenzione anche alla questione Brexit. Seppure maggiormente in sordina rispetto ai mesi successivi al referendum che sancì l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea, la Brexit resta un tema cruciale per la vita di migliaia di imprese. A oggi la soluzione di questo snodo fondamentale sembra ancora lontana ma il tempo stringe. Il 31 dicembre 2020 è prevista la scadenza della deadline del periodo di transizione.  

L’elezione di Joe Biden a presidente degli Stati Uniti e l’imminente uscita di scena di Donald Trump rendono più probabile il delinearsi di una “soft Brexit”, quindi le speranze che venga negoziato un accordo rimangono debolmente in piedi. In ogni caso, il 1 ° gennaio 2021 il Regno Unito diventerà un paese “non Ue”. Questo mutamento di scenario comporterà importanti cambiamenti nelle regole  del commercio, nella catena logistica, nei processi di approvvigionamento e nella finanza

La Brexit richiederà importanti modifiche al tuo sistema ERP, in tutti i casi: sia che la tua azienda sia già rodata in termini di affari commerciali extra Ue, sia che si tratti di un territorio inesplorato.

Tra i principali adeguamenti necessari rientrano:

  • anagrafiche clienti/fornitori appartenenti al Paese GB;
  • gestione dei flussi di interscambio in entrata: classificazione fiscale dei clienti, aggiornamento ordini aperti, determinazione conti;
  • gestione dei flussi di interscambio in uscita: registrazione fatture come Extra-UE;
  • aggiornamento dei Registri Iva. 

Scenario 1: Hard Brexit

Se il governo del Regno Unito e l’Unione europea non raggiungeranno un accordo negoziato entro il 31 dicembre, per ogni azienda che commercia con il Regno Unito, l’impatto sul sistema ERP aziendale sarà limitato, a condizione che la tua azienda abbia già in corso attività di business al di fuori dell’Ue. In questo caso, infatti, la gestione del commercio rientrerà nell’ambito dei regolamenti dell’Organizzazione Mondiale del Commercio, con il Regno Unito “paese terzo”, quindi non più Ue. Tutti elementi che dovranno essere regolati e adeguati sul tuo ERP.

Scenario 2: Soft Brexit

Ogni azienda parte dell’Unione europea che commercia con il Regno Unito continua a sperare in un accordo sulla Brexit. Tuttavia, qualunque siano gli accordi a venire, il Regno Unito lascerà l’Ue: le merci quindi non si muoveranno tra le due aree con la stessa facilità dell’era pre Brexit. L’impatto sul tuo sistema ERP in questo caso sarà più consistente. Saranno necessarie modifiche e configurazioni sostanziali. C’è però una buona notizia: se la tua azienda utilizza SAP, il gestionale più avanzato al mondo, hai a disposizione un insieme integrato di strumenti e funzionalità che, spesso, non vengono adeguatamente utilizzati in ambito commerciale. In questo senso, la Brexit è un’opportunità per  approfondire soluzioni inaspettate, con grandi vantaggi sui processi.

Hai bisogno di aiuto? Contatta Software Business!

Nonostante l’incertezza sul sistema di regole che entrerà in vigore dopo la Brexit, l’impatto dell’uscita del Regno Unito dall’ue sarà imponente. Software Business, partner SAP Open Ecosystem, supporta la tua azienda nei processi di adeguamento e configurazione di SAP rispetto alla nuova normativa. Compila il form per essere contattato da uno dei nostri consulenti.