Imprese intelligenti, SAP promuove un’indagine sulle PMI del futuro

L’industria del futuro è ormai alle porte. Per essere competitive e crescere, le aziende devono riuscire a fare impresa in modo intelligente. Le sfide del terzo millennio, infatti, verteranno sulla capacità di analisi delle tendenze di mercato, sulla comprensione delle esigenze dei clienti e sull’utilizzo smart dei dati. Per fornire un quadro complessivo sul percorso che le imprese hanno intrapreso in questo senso e valutare a che punto sono lungo la strada dell’industria 4.0, SAP ha commissionato ad IDC “Radar PMI” uno studio finalizzato ad analizzare il livello di intelligenza conseguito da 224 aziende italiane di piccole e medie dimensioni nei settori della manifattura e dei servizi. Cinque sono stati gli scenari valutati: piattaforme tecnologiche, customer experience, smart manufacturing, smart HR e smart procurement.

COMPILA IL FORM IN BASSO PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO

Per stimolare e supportare le PMI in un percorso di trasformazione verso l’intelligent enterprise, sfruttando le tecnologie innovative, abbiamo voluto promuovere l’iniziativa, insieme ad alcuni dei nostri più importanti partner”, spiega Adriano Ceccherini, Direttore Mercato PMI di SAP Italia, in una nota diffusa da SAP. “Come dimostra lo studio condotto da IDC, non vi è dubbio che sia sempre più urgente per le nostre PMI la necessità di adottare nuovi modelli di fruizione della tecnologia e il cloud, per una gestione del business più veloce e flessibile. Un altro   risultato interessante è la crescente consapevolezza che le aziende di successo saranno quelle in grado di capire come i dati di customer experience (X-data) e i dati operativi (O-data) operano insieme per raccontare la storia di quello che accade in un’organizzazione”.

Nel corso dell’indagine abbiamo cercato di misurare una dimensione profondamente intangibile, il grado di ‘intelligenza’ di un’organizzazione, declinando tale concetto in modo molto circostanziato: la capacità di impiegare le tecnologie ICT per gestire in modo nuovo qualsiasi funzione aziendale, non soltanto i sistemi informativi”, sottolinea Giancarlo Vercellino, associate research director di IDC Italia.

Quindi cosa definisce, in questo senso, un’impresa intelligente? In primo luogo, la capacità di introdurre nuove prassi gestionali, nuovi modelli operativi e nuovi indicatori di misurazione delle performance. Lo studio, concentrandosi su cinque macroaree, ha indagato in maniera integrata la sensibilità delle aziende rispetto alle nuove soluzioni tecnologiche, inclusi cloud,  big data, high performance analytics, ma anche relativamente ai processi di gestione e management che le imprese sviluppano attraverso tali piattaforme.

Un dato emerso dal rapporto mette l’accento sulla consapevolezza che il cloud sia una leva di trasformazione digitale per le medie imprese, soprattutto in chiave di semplificazione dei processi. Il 40% delle imprese intervistate, infatti, punta al cloud per espandere le infrastrutture IT e il 35% per sviluppare processi di business più snelli e flessibili. Per le aziende, un ruolo di particolare importanza è rivestita dalla customer experience: il 54% del campione ritiene strategico poter analizzare i dati per definire la propria strategia CX. Il report della ricerca “Radar PMI” è scaricabile a questo link.

SAP, da sempre attenta alle esigenze delle imprese, propone soluzioni tecnologiche avanzate per portare il tuo business nel futuro. Con Software Business, SAP partner Open Ecosystem, potrai conoscere e approfondire le soluzioni più vantaggiose per la tua impresa.

AFFIDATI AI PROFESSIONISTI SOFTWARE BUSINESS

Il team è specializzato nell’ottimizzazione delle risorse esistenti e a garantire l’investimento IT perseguendo gli obiettivi di business prefissati.
Scopri cosa possiamo fare per la tua azienda, compila il form per richiedere un approfondimento sul servizio.